Santuario di S. Francesco a Greccio

Chiesa

da sapere

Entro una folta selva di lecci a dominio della conca di Rieti, è un complesso il cui nucleo più antico risale ai tempi di S. Francesco, il resto agli anni 1260-70, più tardi rimaneggiati, ma che ancora conservano l'impronta della semplicità francescana. A questo luogo è legata anche la tradizione del Presepio che, per la prima volta nella storia dei Cristianesimo, venne qui allestito da S. Francesco nella notte di Natale del 1223. All’ingresso del convento, la cappella del Presepio con affreschi quattrocenteschi è stata ricavata nella grotta dove è avvenuta la rievocazione della natività.Usciti dalla cappella si visitano la cucina, il refettorio e il primo dormitorio dei frati, con la cella dove il Santo dormiva sulla nuda roccia; al piano superiore si trova l'*Oratorio di S.Bonaventura, la prima chiesa dedicata a Greccio a S. Francesco (si dice risalga addirittura al 1228, anno della sua canonizzazione): ha volta a botte decorata di stelle e dell'immagine del Beato Giovanni da Parma, e conserva, intatti, i rudi stalli del coro, il leggio e il supporto ligneo girevole della lanterna che serviva a illuminare le pagine del libro corale, e un Crocifisso ligneo del sec. XIV; all'altare, una tavola cinquecentesca di scuola umbra con la Deposizione e santi. Nell'attiguo oratorio di S. Francesco è una copia trecentesca del famoso ritratto di S. Francesco che si terge le lacrime, eseguito poco prima della sua morte (perduto). Attraversato il Coro dei Frati si passa nel suggestivo *Dormitorio di S.Bonaventura, composto di nude celle lignee risalente, secondo la tradizione, al tempo di S. Bonaventura (1260-70). Da lì si scende in una caverna detta Grotta del Beato Giovanni da Parma, che vi dimorò in penitenza per 32 anni (1257-89) perché accusato di eresia; una loggia offre una bellissima vista sulla piana reatina con i suoi laghi. Poco lontano dalla Grotta del Beato Giovanni da Parma è il piccolo Eremo di S. Francesco. Dal Convento una mulattiera sale, in ore 2 circa, sino al Monte San Francesco dove una cappelletta settecentesca è stata eretta sul luogo della capanna ove più volte abitò il Santo.

Mappa della zona

Visualizza il posizionamento sulla mappa

Come arrivare

Inserire la città e l'indirizzo di partenza


Città
 

Indirizzo
 


Commenti degli utenti

clicca sull’icona per leggere
le opinioni degli utenti
CARTA D'IDENTITA'

via S. Francesco 1

02045  Greccio

0746750127

ofm.greccio@tiscali.it

Orari 9-18