Cattedrale di S. Lorenzo **

Chiesa

da sapere

Dedicata a S. Lorenzoe consacrata nel 1118 dal papa Gelasio II, è il principale monumento medievale della città. La sua costruzione si protrasse fino al sec. XIV e oltre; del '500 avanzato è la cupola, progettata da Galeazzo Alessi. La facciata, a fasce bianche e nere, è stretta fra due torri campanarie (quella destra terminata nel 1522; quella sinistra mozza e coronata da loggetta del 1427); vi si aprono tre ricchi portali gotici del sec. XIII forse opera di maestranze francesi, le quali scolpirono anche i rilievi della lunetta mediana. Agli estremi della facciata, due leoni stilofori di cultura antelamica; a destra, statua del santo, di stile gotico francese, con meridiana, detta dell'Arrotino. Altri due portali di bella fattura (sec. XII e XIII) si aprono sui fianchi. L'interno, solenne e severo, è ravvivato dalla dicromia del rivestimento marmoreo della navata centrale; la pianta in basso indica la posizione delle principali opere d'arte. Un atrio (fine del '200) precede le navate (1307-12) su colonne, sormontate dalle loggette di finti matronei. Nella lunetta sopra la porta mediana, un notevole affresco quattrocentesco rappresentante il Giudizio universale e la Glorificazione della Vergine. Nella navata destra, accanto a un rilievo della Crocifissione (1443), si custodisce la granata che il 9 febbraio 1941, durante un bombardamento navale inglese, penetrò nella chiesa rimanendo inesplosa; nella cappella sul fondo della stessa navata, una considerevole pala* del 1597 di Federico Barocci. Il presbiterio ha un coro intarsiato del sec. XVI mentre la cappella a sinistra contiene notevoli affreschi* di G. B. Castello e Luca Cambiaso. Nella navata sinistra si apre la cappella di S. Giovanni Battista* (1450-65), realizzata su progetto di Domenico Gagini, allievo di Brunelleschi, che presenta all'interno, entro nicchie, statue di Matteo Civitali e Andrea Sansovino, e l'arca marmorea del Battista (sec. XII). Dalla sagrestia, sulla sinistra del presbiterio, si accede al Museo del Tesoro di S. Lorenzo*, progettato da Franco Albini, che comprende oggetti preziosi, oreficerie (l’arca delle Ceneri del Battista* in argento, del 1438-45, tuttora usata per la solenne processione che si svolge il 24 giugno); paliotti e paramenti sacri. La sistemazione urbanistica davanti alla cattedrale di *S. Lorenzo è l'ultimo atto della «fabbrica del Duomo», centro delle culture che hanno attraversato la storia della città.

Mappa della zona

Visualizza il posizionamento sulla mappa

Come arrivare

Inserire la città e l'indirizzo di partenza


Città
 

Indirizzo
 


Commenti degli utenti

clicca sull’icona per leggere
le opinioni degli utenti
pdi 2 stelle
CARTA D'IDENTITA'

via T. Reggio 17

16123  Genova

0102468869

www.diocesi.genova.it

Orari lunedì-domenica 8-11.45 e 15-18.45. Le visite sono sospese durante le celebrazioni liturgiche

Itinerari in zona Vedi tutti

Genova: mare, arte e cultura

primavera
estate
autunno
inverno
ponti
un weekend
grand tour
al mare
gastronomia & vini

Nel 2004 Genova è stata nominata Capitale Europea della Cultura. L'avvenimento ha portato grosse novità nello scenario cittadino, a partire dall'inaugurazione di Palazzo Ducale nella nuova veste...

Il monte di Portofino e il Tigullio

nel nord-ovest

Da queste parti l'abitudine, vecchia di generazioni, di `andare in villa' ha fatto allignare inconsuete piante di lontani oltremare, quali il pittosporo, acutamente odoroso a primavera e che qui...